Da diversi decenni il nostro Paese è divenuto sempre più compiutamente multiculturale e ad elevato pluralismo religioso. Vi hanno contribuito per un verso corposi flussi migratori, perlopiù provenienti dal Mediterraneo e dall’ Europa dell’Est, e, per altro verso, il naturale collocamento dell’Italia nel cuore dello spazio politico europeo aperto al libero scambio delle merci e delle competenze. La pluralizzazione della società italiana, la diversificazione sempre più strutturale dei costumi religiosi e culturali – pur con una significativa tenuta del radicamento tradizionale maggioritario in un cattolicesimo religioso, se non più spesso culturale o anagrafico – , la contemporanea, e per altri versi crescente, presenza di pensieri e identità dichiaratamente atee, impone alle istituzioni pubbliche e agli attori sociali la capacità di saper interpretare e rispondere a nuovi bisogni e istanze, esito di approcci valoriali differenti, talvolta inediti.

Molteplici indicatori ci dicono tuttavia che il complesso dei nostri operatori istituzionali e sociali non ha ancora acquisito un sufficiente livello di competenze ermeneutiche utili a interpretare i nuovi (ma anche antichi) bisogni e i diritti che nella nostra società si rivendicano. Non di rado, in ambiti istituzionali come quello scolastico, ospedaliero o penitenziario, per non parlare talvolta persino delle qualificate burocrazie ministeriali, si manifestano ritardi, incomprensioni, riluttanze nel dar corso alle richieste e alle sensibilità culturali di una utenza eterogenea e plurale, da far pensare che una parte non esigua del nostro sistema educativo, sanitario e in ultima analisi politico/amministrativo, consideri il nostro Paese ancora sostanzialmente monoreligioso e monoculturale, ancorché circondato – forse anche assediato – da un pulviscolo religioso di indistinta matrice, consistenza e importanza.

Il Master in Libertà religiosa, libertà di coscienza, diritti e geopolitica delle religioni organizzato dalla Facoltà Avventista di Teologia “Villa Aurora” di Firenze in collaborazione con l’AIDLR, offre un valido contributo formativo alla platea degli operatori che più frequentemente nel loro ruolo di pubblica utilità, hanno esigenza di rispondere professionalmente alle istanze di natura coscienziale, religiosa e culturale che una utenza sempre più eterogenea invoca, specie negli ambiti più qualificati e delicati per l’esistenza.

Destinatari

Il corso di Master in Libertà religiosa, libertà di coscienza, diritti e geopolitica delle religioni è aperto a tutti coloro che hanno maturato una sensibilità specifica per i temi oggetto di studio. Esso è però pensato per rispondere soprattutto a esigenze formative professionalizzanti per il personale impiegato nella pubblica
amministrazione (mediatori culturali, personale amministrativo, operatori penitenziari) nel sistema educativo (insegnanti, dirigenti scolastici) nella sanità, nell’informazione. Destinatari particolari sono anche i ministri di culto e gli amministratori delle varie confessioni religiose presenti in Italia.

Requisiti

Sono ammessi a partecipare al Master di primo livello in Libertà religiosa, libertà di coscienza, diritti e geopolitica delle religioni, coloro che abbiano conseguito un titolo di laurea triennale o titolo equipollente.

Didattica

Il corso si svolgerà a distanza con didattica e-learning. I corsisti parteciperanno a video lezioni frontali sincrone e potranno, in caso di assenza, fruire in modalità asincrona della lezione registrata.

Durata

Il Master avrà durata semestrale, da aprile 2021 a novembre/dicembre 2021 (con pausa estiva). Le lezioni si svolgeranno il giovedì pomeriggio (14:00 – 19:00) e il venerdì (9:00 -13:00; 14:00 – 19:00). Gli orari attualmente indicati potranno subire piccole variazioni.

Iscrizioni

Coloro che desiderano iscriversi dovranno inviare entro il 28 febbraio 2021 apposita richiesta di candidatura compilando il form che si trova qui e allegando i documenti richiesti. I candidati e le candidate saranno poi ricontattati per fissare un colloquio. Il Master verrà attivato se si raggiungeranno un numero minimo di iscritti.

Quota d’iscrizione

Prezzo promozionale prima edizione € 2.200,00

  • Lezioni a distanza ma interattive
  • Videolezioni on demand
  • Materiale dei corsi

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, VISITARE IL SITO DEDICATO CLICCANDO QUI.

Info sull'autore

aidlr